Gli Stati orientali degli Stati Uniti

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Gli Stati orientali  degli Stati  Uniti sono compresi nel New England (Nuova Inghilterra), che è la terra dove sbarcarono i Padri Pellegrini del "Mayflower". Ancor oggi è la parte degli USA che rimane più attaccata alla vecchia Gran Bretagna. Nel 1812, durante la guerra tra gli Stati Uniti e Inglesi, la Nuova Inghilterra appoggiò con rifornimenti ed informazioni le truppe inglesi e minacciò perfino una scissione dalla nazione americana.

Il Maine, il New Hampshire, il Vermont, il Massachussetts, il Rhode Island ed il Connecticut costituiscono la zona della Nuova Inghilterra. Il Maine, il Vermont ed il New Hampishire sono ricchi di foreste. Intensa è l'attività della pesca che è favorita dalla costa ricca di approdi e dalla vicinanza con i grandi banchi di Terranova. Prospera anche l'allevamento dei bovini da latte, favorito dai pingui pascoli. A questa, fa seguito la zona industriale del Massachusetts, con il grande porto di Boston. Molto industrializzati sono anche il Connecticut e Rhode Island. Infatti il Connecticut annovera, a Hartford, le fabbriche d'armi della "Colt", la fabbrica per macchine da scrivere, la fabbrica che produce motori  per aerei e la fabbrica degli orologi. Mentre a Rhode Island, si trova uno dei maggiori centri tessili del mondo, fondato circa nel 1790

Boston fu fondata nel 1630, nel 1775 fu la città che diede inizio alle ostilità contro gli Inglesi. Possiede la più antica metropolitana degli USA: risale  al 1897. E' il quarto centro commerciale della nazione dopo New York, Chicago e Philadelphia. E' al primo  posto per la produzione della lana e al terzo per la gomma. Nella località di Cambridge, nei pressi della città , sorge l'Università di Harvard, la più antica degli USA.

Articoli correlati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...