Guatemala

Il lago Antitlàn con i vulcani
Antitlan, Toliman e San Pedro.
Il Guatemala è il più settentrionale degli stati dell'Istmo e a nord confina con il Messico e il Belize. Con quasi 13 milioni di abitanti è il più popoloso tra gli stati di quest'area e la gran parte della popolazione si concentra  nell'altopiano che si apre tra le due catene montuose che attraversano il suo territorio fortemente vulcanico. Nel nord del paese si trova la piana di El Petén, di fondamentale importanza economica. Il clima offre elevate e deboli escursioni termiche nelle zone costiere e in quelle pianeggianti; le precipitazioni abbondanti sul versante atlantico, favoriscono il rigoglio di foreste tropicali. Tra i 600 e i 1300 m di altitudine le temperature sono più miti e gli alberi tropicali lasciano il posto alle conifere.


La popolazione è formata in maggioranza da amerindi e da meticci. Meno numerosi sono i bianchi, quasi tutti di origine spagnola. La religione più diffusa è quella cattolica mentre la lingua ufficiale è lo spagnolo. La capitale è Città del Guatemala, situata a un'altitudine di 1500 m.

Come il Nicaragua, anche il Guatemala ha sofferto sanguinosi conflitti nel corso del Novecento, tanto che negli scontri tra la minoranza privilegiata di origine ispanica (che si autodefinisce ladina) e la gran massa degli amerindi sono morte più di 250.000 persone.
Le differenze sociali sono stridenti, oltre 80% della popolazione vive al di sotto della soglia della povertà e la tensione è tuttora altissima.

Questa situazione impedisce al paese di sfruttare le risorse che pure possiede: suoli fertili adatti alla coltivazione dei cerali e di un pregiato caffè, giacimenti di petrolio e miniere di nickel.

Articoli correlati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...