I parchi nazionali degli Stati Uniti

I grandi parchi naturali degli USA  (clicca l'immagine per ingrandire)

Nel 1807 l'avventuriero americano John Colter percorrendo il Wyoming, si trovò in una regione caratterizzata  da profondi canyon percorsi da fiumi che formavano impetuose cascate. Dopo una più accurata esplorazione del territorio, scoprì lo straordinario paesaggio fatto di sorgenti di acqua calda, di crateri in ebollizione e di geyser che spruzzavano in aria alti getti d'acqua e di vapore. Si trattava della regione, oggi celebre, di Yellowstone. Tre anni più tardi, di ritorno a Saint Louis, la sua scoperta destò stupore e scetticismo.


Ci vollero più di 60 anni e molte altre conferme di visitatori occasionali prima che venissero organizzate, nel 1870 e nel 1871, due spedizioni ufficiali a carattere scientifico per studiare quella meravigliosa zona. Nel 1872, sotto la pressione dei rapporti entusiastici delle due spedizioni, il Congresso degli Stati Uniti fece di Yellowstone il primo parco nazionale al mondo ufficialmente costituito.

Attualmente otre un terzo del territorio degli Stati Uniti d'America è di proprietà pubblica, ossia di proprietà di uno stato o della federazione stessa. Si tratta in prevalenza dei territori attorno ai bacini idrici e delle foreste demaniali. I parchi nazionali statunitensi sono vigilati e gestiti da un apposito dipartimento, il National Park Service. I parchi veri e propri sono 49, a questi vanno aggiunte molte altre zone sotto lo stretto controllo del dipartimento, alcune di esse sono dichiarate monumento nazionale e sono scelte per la loro bellezza, per la loro particolare posizione geografica o per la loro specifica importanza storica.

Dei 49 parchi nazionali, 2 si trovano alle Hawaii e ben 8 in Alaska. Alcuni parchi sono celebri in tutto il mondo, tra questi, oltre al già citato Yellowstone è senz'altro da ricordare il Grand Canyon, in Arizona. che conta 640 km di sentieri da percorrere. La sua attrazione principale, il Grand Canyon appunto, raggiunge, con le sue pareti verticali, i 1600 m di profondità.

Il Yosemite, in California, con i suoi magnifici paesaggi di montagne di granito tagliate nei millenni dai ghiacciai, è il paradiso e il sogno proibito di tanti free-climbers, gli audaci scalatori che si cimentano nell'arrampicata libera.

La Petrified Forest National Park, in Arizona, rinomata per i suoi boschi di pietra, foreste fossilizzate risalenti a millenni di anni fa che non hanno eguali in tutto il mondo; il Redwood Park, in California, ha raggiunto invece la celebrità grazie alle sue sequoie giganti.

Si deve inoltre tenere conto del fatto che i parchi nazionali, in USA, sono annualmente meta di un assiduo turismo interno, molto più di gallerie e musei dei quali, pure, gli Stati Uniti sono ricchi.


Yellowstone
Grand Canyon
Yosemite
Redwood Park,





Articoli correlati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...