Le stupende fontane di Roma...quarta parte

Fontana del Moro

Nella stessa piazza Navona un'altra delle tre fontane appartiene pure al Bernini; e precisamente quella al lato sud della piazza: la cosiddetta  "fontana del Moro", dalla figura di Etiope che stringe un delfino. Anche di questa come della precedente, il progetto fu ideato da Gianlorenzo Bernini, che per l'esecuzione si valse anche dell'opera dei suoi allievi.


Fontana di trevi
Alla fine del secolo XVII nasceva in Roma l'autore della "Fontana di Trevi", forse la più celebre di tutte le fontane romane per la diffusa leggenda che corre su di essa: chi getta un soldino nella Fontana di Trevi è sicuro di ritornare a Roma entro un anno. E' appoggiata sulla facciata sud di palazzo Poli ed il suo complesso è veramente singolare per il movimento, l'ardire di linee, il fragoroso scroscio delle acque.

L'ultima in ordine cronologico, delle celebri fontane romane è quella detta delle Najadi a piazza dell'Esedra. Le Najadi, secondo la mitologia, erano le ninfe delle acque. Un episodio interessante che si collega a questa fontana, pure assai graziosa nel movimento delle sue figure femminili aggiunte più tardi ad opera del Rutelli (1901), è che essa fu inaugurata dal Papa Pio IX dieci giorni prima della famosa breccia di Porta Pia e, cioè, il 10 settembre 1870.


Fontana delle Najadi



...Indietro
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...