I castelli del Piemonte e della Val d'Aosta...seconda parte

Torre del Lebbroso

Altro gioiello dell'abbondante collezione di tradizioni e leggende valdostane è la Torre del Lebbroso, sempre ad Aosta,-innalzata dai signori di Friours,- che richiama le pagine commoventi di Xavier De Maistre sul lebbroso Guasco e sua sorella Angelica. Importante è anche la Porta Pretoria di Aosta, dell'epoca della fondazione della città, costituita di una doppia cortina aperta da tre fornici (archi), con un vasto cortile d'armi interposto.

Castello di St. Pierre

A St Pierre sorge un colossale castello con torri dell'XI e del XII secolo che fa corpo con un torrione di roccia isolata. In Ivrea la "bella"-la romana "Eporedia"- si trova l'antico castello alto e rosso dalle quattro magnifiche torri cilindriche angolari, di cui ne sono rimaste intere soltanto tre, costruito nel 1358 dal Conte Verde (Amedeo VI di Savoia.

Castello di Ivrea, dalle quattro torri




E Verrès, allo sbocco della Valle di Challant, è interessante per due antichi manieri: il castello di Issogne, fastosa dimora signorile costruita intorno al 1480, nel periodo di transizine dal gotico al Rinascimento, con mumerosi ambienti restaurati e un magnifico cortile con fontana; e il castello di Verrès che, sopra uno spuntone di roccia, a guardia dello sbocco della valle, rappresenta un tipico esempio di abitazione-fortezza medievale, eretta da Ibleto di Challant (1360-90).


Indietro
......continua
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...