Atene


Atene è una città affascinante. Dallo sterminato mare delle abitazioni si elevano erte colline, ciascuna delle quali porta un nome augusto e ha un significato storico. Prima meta di questo viaggio saranno certo le rovine dell'antichità, in primo luogo le meraviglie dell'Acropoli, con il Partenone, simbolo stesso della perfezione e dell'equilibrio, poi il Theseion e gli altri edifici della città antica, Il Museo affascinerà anche coloro che per i musei hanno un'avversione innata.

Non dimentichiamo una passeggiata nella "Vecchia Atene", il quartiere medievale di umili case aggrappato alle pendici dell'Acropoli. Da non tralasciare naturalmente anche la città moderna. Il Pireo, che unito al centro da una metropolitana, è uno dei porti più pittoreschi del mondo. 

Anche i dintorni di Atene sono molto interessanti; l'escursione a Capo Sounion ci svela una tra le più frastagliate e belle coste d'Europa. 

L'Acropoli


Nel cuore d’Atene, sorge uno dei complessi monumentali più celebri e importanti dell’antichità, divenuto un esempio da imitare già all’indomani della sua realizzazione. L’Acropoli, che oggi è un orgoglioso e struggente relitto di marmi spogli, era allora un tripudio policromo: tutto era dipinto e ornato, le statue, i frontoni e le metope dei templi. L’immaginazione corre all’aspetto che doveva avere prima d’esser profanata e devastata dai Persiani, quando sugli edifici sacri vigilavano sorridenti le korai e i kouroi arcaici, che oggi ne ornano i musei: già bella e solenne, nel V secolo lo diventò ancor di più, per merito di Pericle e dei suoi, primo fra tutti Fidia.

Nel “secolo d’oro” l’Acropoli è uno dei maggiori cantieri dell’antichità che, senza impallidire dinanzi alle piramidi e ai colossali templi egizi, regge, per dispendio d’energie e di mezzi, il confronto con le meraviglie delle città ellenistiche e della Roma dei Cesari, eclissando a sua volta le grandi fabbriche medievali. Nella seconda metà del secolo, preceduti da imponenti sistemazioni urbanistiche, sorgono il Partenone, i Propilei, il tempietto d’Atena Nike e quindi l’Eretteo. Oltre ai complessi maggiori, vivacemente decorati e coronati d’acroteri, vi sono tempietti, santuari e altri edifici minori, circondati da statue bronzee di eroi e divinità, altari, stele e monumenti votivi. Il sacro recinto della concordia e della prosperità della polis, ov’essa celebra le proprie vittorie, le proprie radici e le proprie credenze, è insomma una sorta di grande museo all’aperto d’architettura, scultura monumentale e pittura.

Tempietto Atena Nike
Parthenone

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...